Skip to Primary Navigation Vai direttamente al sito Vai direttamente al contenuto principale All 3M.com Site Map

La nostra storia


Il sistema dei DRG è stato sviluppato negli Stati Uniti nel corso degli anni 70 e introdotto operativamente dal 1983. L’obiettivo era di comprendere la causa della continua crescita dei costi per l’assistenza sanitaria attraverso la descrizione di tutti i pazienti ospedalizzati in termini di diagnosi, procedure eseguite, degenza e costi sostenuti.
Da questa analisi si è giunti all’individuazione dei singoli DRG che possono essere definiti come categorie di ricoveri omogenei per quantità di risorse assorbite nel processo assistenziale. Il 1° gennaio 1995, l’Italia ha deciso di replicare la struttura del sistema ed è stato introdotto il Sistema di classificazione dei Ricoveri Ospedalieri per Gruppi omogenei di Diagnosi (DRG)

Da questa data e grazie all’esperienza pluriennale maturata negli Stati Uniti all’inizio e in altri paesi occidentali di seguito, 3M Italia ha sviluppato un reparto chiamato 3M HIS (Health Information Systems - Sistemi Informativi per la Salute) il cui obiettivo è quello di combinare l’affidabilità e l’esperienza globale di 3M con la capacità di rispondere alle logiche locali e specifiche del mercato italiano.

Cosa sono i DRG ?

I Diagnosis Related Groups (DRG) o Raggruppamenti Omogenei di Diagnosi (ROD) sono un sistema che classifica i dimessi dagli istituti di ricovero per acuti in gruppi significativi dal punto di vista clinico ed omogenei al loro interno in relazione alla quantità ed al tipo di risorse assistenziali consumate durante il ricovero e quindi ai costi sostenuti. I DRG rappresentano una scala di tipo nominale (o per attributo) a più classi che consente di distinguere gli individui appartenenti a classi differenti senza avere la possibilità di ordinarli in modo naturale; sono un modello clinico di tipo categorico - sviluppato da panel di clinici e verificato su ampie base di dati - che permette la individuazione di categorie o tipologie di pazienti mutuamente esclusive. Ogni caso è attribuito ad una categoria in base alle informazioni sulle diagnosi, sugli eventuali interventi chirurgici e procedure diagnostiche o terapeutiche eseguite, sull’età e sulla modalità di dimissione. Sono state sviluppate diverse versioni di DRG che derivano sia dagli aggiornamenti annuali effettuati per tenere conto della evoluzione della pratica clinica e delle modifiche nei sistemi di classificazione delle diagnosi e procedure, sia dalle modifiche nella logica di definizione dei gruppi finali al fine di migliorare l'omogeneità interna dei gruppi o adottare l'uso del sistema a specifici tipi di ospedali.